Impresa edile e costruzione immobili: tutte le procedure necessarie

Per iniziare, sviluppare e terminare la costruzione di un immobile significa essere tenuti a fare molti passaggi e diversi principi operativi che vanno dalla redazione del programma esecutivo al conseguimento burocratico del permesso di costruire, dalle fasi di realizzazione dello stabile alle fasi di collaudo, agibilità e abitabilità. Riepilogando sono elencati alla fine del paragrafo mosse nodali da sbrigare per incominciare e concludere tutto il procedimento sia del progetto, sia amministrativa , sia realizzativa utile per la fabbricazione di un immobile.

- predisporre gli atti di amministrazione per accaparrarsi la Licenza di Costruire (o consenso a edificare) comprensiva del deposito delle spese per la licenza da pagare alla tesoreria del municipio;

- individuare l’impresa edile che possiede le proprietà abilitate per la buona fine dei lavori;

- accaparrarsi il nulla osta dagli organismi delegati al vaglio della coerenza della pianificazione (Comune Sezione Abitazioni Private o Divisione Lavori Sociali, Genio Civile, Società ASL);

- firmare il contratto di appalto con l'impresa edile (per la quale è importante ottenere altresì le documentazioni di idoneità camerale, contributiva e cautelativa dagli Istituti preposti);

- seguire con l’accatastamento della casa all’ente dell’amministrazione comunale per la modifica dello stato dei luoghi da appezzamento di terreno a immobile (da NCT a NCEU); reclamare il rilascio dei documenti di utilizzabilità e abitabilità della casa all’ente del comune.

- delegare un professionista autorizzato (costruttore, ingegnere, geometra) la stesura del disegno esecutivo, che va stilato nei modi e gli argomenti regolati dalle norme correnti in tema di edificazioni e per quelle specifiche correnti per la categoria di immobile da erigere (case, palazzi, strutture ricettive, policlinici, penitenziari, ecc.);

- eleggere un esaminatore che controlli la perfetta conduzione delle operazioni del Dirigente dei lavori e impresa di costruzioni e si preoccupi della programmazione di tutti gli incartamenti importanti per custodire il controllo dagli Organismi di controllo (Genio Civile);

- designare un Capo dei Lavori (abitualmente corrispondente con l’ideatore del progetto), che deve avere la funzione di supervisione, sull’impresa esecutrice, della corretta attuazione dei lavori adempiendo le normative valide in merito alle opere edili, di impianti tecnici e di cautela sul lavoro, nonché osservando le ordinanze e delle spiegazioni allegate nel Capitolato Speciale d’Appalto presente nel piano di lavoro produttivo;

- fare confronti coordinati per gli articoli impiegati fra le particolarità richieste dal dal disegno e le proprietà riscontrate tramite controlli e dimostrazioni speciali su prototipi presi durante le fasi di costruzione e custodia al Genio Civile del Referto a Strutture Compite per mezzo del Dirigente delle operazioni;


Blueconsultants.it è un blog italiano gratuito, REGISTRATI GRATUITAMENTE!