notaio
notaio

Costo del notaio per l’acquisto della prima casa: ecco di cosa tenere conto

Il costo del notaio per l’acquisto della prima casa è una cosa di cui sin troppo spesso non si tiene conto quando ci si appresta a comprare un’abitazione, in particolare se è la prima volta che ci si trova ad avere a che fare con le spese notarili. Nell’elenco delle spese si mettono infatti naturalmente il costo dell’abitazione, quello dell’eventuale agenzia immobiliare cui ci rivolgeremo per trovare ciò che stiamo cercando (ricordiamo che questa spesa è a carico dell’acquirente), le spese che dovremo affrontare nel caso in cui servissero ristrutturazioni e quelle per i mobili, ma tendiamo spesso a dimenticarci appunto di questa voce.

Ma cosa comprende il costo del notaio per l’acquisto della prima casa? E quali saranno i termini di pagamento? Cosa comprende il costo del notaio per l’acquisto della prima casa Iniziamo subito con il tranquillizzare chi tra i lettori si sia improvvisamente reso conto che in effetti no, questa spesa non l’aveva considerata: il costo del notaio per l’acquisto della prima casa è senza dubbio un fattore di cui tenere conto e da inserire nell’elenco delle spese, ma non sarà questo a far spostare più di tanto l’ago della bilancia tra la possibilità o meno di comprare casa.

Andrà pagato subito, questo sì: quindi chiediamo un preventivo al notaio che sia dettagliato e organizziamoci per poter eseguire il pagamento all’atto del rogito. Quindi, il costo del notaio per l’acquisto della prima casa comprende come evidente il rogito, cioè l’atto formale in cui vengono indicati gli estremi dell’abitazione in modo inequivocabile e le condizioni che ci impegniamo a rispettare per il suo acquisto. Il rogito andrà firmato da venditore e acquirente in presenza del notaio, che si fa garante di quanto appena sottoscritto.

Perché questo è il secondo, importante punto: il notaio è un pubblico ufficiale e, in quanto tale, si accerta che tutto avvenga nella massima legalità e che nessuna delle parti in causa venga in qualche modo danneggiata o non sia consapevole di quanto sta andando a firmare.

Ma nel costo del notaio per l’acquisto della prima casa c’è solo il rogito?
Il compito di questo pubblico ufficiale nel momento in cui compriamo l’abitazione non si ferma però solo alla parte visibile, cioè appunto alla stesura del rogito e alla sua firma: nel costo del notaio per l’acquisto della prima casa infatti sono comprese anche tutte le verifiche necessarie ad assicurarsi che il bene che stiamo andando a comprare sia privo da vincoli o da condizioni che in qualche modo possano diminuirne il valore oppure addirittura esporci a rischi.

Pensiamo ad esempio a una casa costruita in tutto o in parte abusivamente: quale danno ci arrecherebbe divenirne proprietari, senza essere consapevoli della sua irregolarità? Ebbene, il notaio si accerterà per noi che questo non avvenga. Ecco perché sarebbe bene rivolgersi a lui prima ancora di firmare eventuali compromessi o impegni ad acquistare o, ancor peggio, di versare una caparra.

Affidiamoci senza paura alla sua consulenza (altra prestazione compresa nel costo del notaio per l’acquisto della prima casa, insieme al versamento per nostro conto di una serie di tasse e oneri): non solo saremo sicuri di non incorrere in errori e battute d’arresto, ma ci farà da guida anche per usufruire di eventuali agevolazioni fiscali, quali appunto quelle previste per la prima casa. Quindi armiamoci di schede catastali e contattiamo il notaio: insieme sarà più facile comprar casa senza ansie.


Blueconsultants.it è un blog italiano gratuito, REGISTRATI GRATUITAMENTE!