risarcimento ritardo aereo
risarcimento ritardo aereo

Sconto biglietti aerei del 15% dal 1 Agosto

Vediamo come le compagnie aeree corrono ai ripari per sopperire ai disagi causati da Effetto Brexit e allarme terrorismo.

A partire dal mese di Agosto fino ad arrivare a Dicembre il prezzo dei biglietti scenderà del 15% rispetto a un anno fa. Sarà possibile volare nelle capitali dell’Unione Europea a 38 euro, andata e ritorno. Tra Settembre e Ottobre, invece, partendo dall’Italia si potrà raggiungere l’Estremo Oriente a soli 340€. Per la tratta Milano – San Francisco – Milano è previsto un budget di 500€.

In realtà, da Giugno, l’associazione internazionale Iata, che rappresenta l’80% delle compagnie aeree mondiali aveva annunciato: “Nel 2016 la media mondiale del prezzo di un ticket andata/ritorno scenderà a quota 366 dollari (333 euro, ndr), 106 dollari meno del 2014 e 62% rispetto al 1995. In parallelo i viaggiatori passeranno da 3,6 a 3,8 miliardi in un anno”.

Dunque, un ribasso delle tariffe era già previsto in seguito all’adozione di aerei più efficienti e un calo nei prezzi del kerosene.

Tuttavia, una serie di eventi, quali la decisione del Regno Unito di lasciare l’Unione Europea, il colpo di Stato in Turchia e gli attentati terroristici ad Istanbul e Nizza, ha ridimensionato di molto il numero di prenotazioni di volo portando le compagnie aeree a ridurre ulteriormente le tariffe del 12%.

Dal 2017 verranno attuati i piani di difesa per far risalire il prezzo dei biglietti, ovvero taglio dei collegamenti e la riduzione dei posti per i passeggeri nelle rotte a lungo raggio.

Naturalmente anche in questo caso è possibile chiedere un risarcimento per ritardo aereo nei casi di stabiliti dalla legge.


Blueconsultants.it è un blog italiano gratuito, REGISTRATI GRATUITAMENTE!