SEO
SEO

E-Commerce, l’importanza di essere SEO

I numeri diffusi dal Centro studi ImpresaLavoro e da Netcomm, il consorzio del commercio elettronico italiano, fotografano le due facce dell’ eCommerce made in Italy. Se è vero che soltanto il 29% della popolazione tra i 16 e i 74 anni ha effettuato un acquisto online nell’ultimo anno e che per buyer digitali, rispetto agli altri paesi europei, siamo piuttosto indietro (peggio dell’Italia solo Romania e Bulgaria), è anche vero che le previsioni parlano di crescita, e pure considerevole. Si stima che a fine 2017 le compravendite online saranno aumentate del 20%, raggiungendo un valore di 23,4 miliardi di euro.

Non è un caso che laddove il mercato sia poco sviluppato ci siano i maggiori margini di crescita. Lo dicono i numeri e gli utenti: quelli che comprano di più online sono i giovani (tra i 25 e i 34 anni, sono il 42% sul totale) e i giovanissimi (16-24 anni, 40%). In altre parole, i clienti di oggi e di domani. E questo fa ben sperare, perché in prospettiva l’aumento di fiducia da parte del pubblico nei confronti dello shopping online spezzerà le diffidenze e le resistenze culturali verso il mondo del commercio via web.

Digitalizzare il negozio è un passaggio obbligato non solo per i grandi marchi, ma anche per le piccole e medie realtà che vogliono valorizzare i propri prodotti in un mercato sempre più competitivo. Che si tratti di food, abbigliamento, tecnologia, editoria, travel o altri servizi. Rimanere fuori dai radar di Google significa essere invisibili agli occhi di potenziali clienti che ogni giorno effettuano ricerche online, cercando diverse tipologie di prodotti e servizi. Non è un caso che il 64% delle aziende intervistate che ancora non offre un servizio di eCommerce abbia dichiarato di volerlo inaugurare entro i prossimi due anni.

Quanto è difficile inserirsi con efficacia nel mercato dell’eCommerce? Sicuramente servono investimenti, e tanta pazienza. Su questo non ci piove. Purtroppo sono ancora tanti i commercianti che, sapendo poco o nulla di Seo per eCommerce, credono sia possibile ottenere tutto e subito. Non è così: per rendere un portale eCommerce visibile al grande pubblico sono imprescindibili competenze in Search Engine Optimization, quelle che permettono di costruire la nuova piattaforma - o ‘restaurare’ quella vecchia - e tutti i suoi contenuti portandola in bella vista su Google. Il successo di un negozio digitale è per buona parte, come avrete intuito arrivando a leggere sin qui, una questione di visibilità.

L’ottimizzazione in ottica Seo è la prima cosa su cui investire per trasformare in conversioni i potenziali clienti, aumentare le vendite e massimizzare i guadagni dello shop online. Per realizzare una buona piattaforma di commercio elettronico serve lavorare sulla struttura del sito in funzione della sua ottimizzazione. In particolare, è fondamentale:

  • tenere i prodotti visibili dalla home page, la prima pagina che gli algoritmi dei motori di ricerca esaminano

  • dare al sito struttura gerarchica, semplice e chiara, senza troppi livelli

  • scrivere contenuti originali

  • trovare le keyword giuste, in base al mercato di riferimento, ottimizzando titoli, testi, immagini e url delle pagine

  • fare cross-linking interno e taggare gli articoli in modo da indirizzare il cliente sui prodotti simili presenti nel tuo store (senza esagerare, altrimenti sembrerà spam agli occhi dei motori di ricerca)

  • inserire la possibilità di recensire i prodotti da parte dei clienti: ne guadagni in credibilità e generi altri contenuti che includono le parole chiave

  • scegliere una piattaforma veloce e compatibile con il mobile

  • rivolgersi a esperti Seo per imbastire il sito o la sezione dedicata all’eCommerce.


Blueconsultants.it è un blog italiano gratuito, REGISTRATI GRATUITAMENTE!