Posizionamento motori di ricerca
Posizionamento motori di ricerca

Posizionamento motori di ricerca, come essere primi su Google?

Si sente sempre più spesso parlare di SEO e Web marketing come strumenti per raggiungere un buon posizionamento sui motori di ricerca e, dunque, aumentare il proprio traffico organico e di conseguenza le conversioni (vendite, contatti o altro ancora). In effetti, migliorare il posizionamento del proprio sito web sui motori di ricerca consente di ottenere maggior visibilità per determinate parole chiave (o keyword) da definire molto attentamente.

Il primo passo, fondamentale, è infatti proprio quello di capire quali sono le keyword maggiormente utilizzate dagli utenti per ricercare su Google (o sugli altri motori di ricerca) i servizi o i prodotti offerti. Una volta individuate tali parole chiave è necessario ottimizzare il sito in base a queste, agendo sui testi così come sul codice HTML. L’obiettivo finale sarà, dunque, ottenere un buon posizionamento del sito per le keyword o parole chiave individuate in precedenza.

Primi su Google: le tecniche da non utilizzare mai

Ma come fare per ottenere un buon posizionamento su Google? Molte sono le tecniche che è possibile utilizzare, a seconda del settore di riferimento così come della parola chiave che si intende posizionare. On line è possibile trovare numerose guide pratiche al posizionamento sui motori di ricerca, ma è bene fare molta attenzione se si vogliono evitare penalizzazioni. Gli algoritmi di Google, infatti, penalizzano i siti che fanno ricorso a tecniche di posizionamento non consentite o che generano spam e, più in generale, tutti quei siti che non forniscono un buon servizio all’utente del web. Per fare un esempio pratico, il keyword stuffing – ovvero la ripetizione incontrollata all’interno del testo della medesima parola chiave, dando luogo a testi illeggibili o privi di senso – è una tecnica dannosa e che può portare a penalizzazione del sito web.

Non esistono, dunque, scorciatoie o trucchi per il posizionamento di un sito web sui motori di ricerca. Occorre, in primis, fornire all’utente contenuti realmente interessanti e utili, di reale approfondimento e originali al 100%. L’ottimizzazione in ottica SEO è, ovviamente, necessaria per favorire il posizionamento del sito, ma è sconsigliato il fai da te, se non altro se non si ha l’adeguata preparazione necessaria per questo delicato compito.

Posizionamento motori ricerca: i costi nel dettaglio

Rivolgersi ad un professionista permette di raggiungere, in breve tempo, i risultati desiderati, ricorrendo solo a tecniche assolutamente sicure e prive di rischio. Il servizio di posizionamento sui motori di ricerca, naturalmente, ha un costo: i prezzi possono essere molto variabili – anche in virtù del fatto che le parole chiave selezionate presentano una diversa difficoltà di posizionamento – ed è possibile richiedere dei preventivi dettagliati prima di decidere.

Del resto, il posizionamento organico di un sito è duraturo e, a differenza di quanto accade con gli annunci pubblicitari a pagamento, non prevede un esborso continuativo e prolungato nel tempo. È bene, in ogni caso, che il preventivo SEO riporti tutti i costi inerenti l’attività di ottimizzazione e promozione del sito, illustrando nel dettaglio quali sono le azioni che il consulente eseguirà per raggiungere un buon posizionamento. Nel vagliare tutti i preventivi ricevuti sarà il caso di valutare il portfolio di ogni consulente, esaminando attentamente i risultati ottenuti in passato.


Blueconsultants.it è un blog italiano gratuito, REGISTRATI GRATUITAMENTE!