Recupero dati server
Recupero dati server

Recupero dati server: come funziona

Il recupero dati da un server deve essere obbligatoriamente affidato ad un’azienda come quella cui fa riferimento il sito Recuperodatiserver.com. Essa, infatti, si basa su una serie di procedure specifiche e, soprattutto, presuppone il ricorso a un hardware dedicato, disponibile solo in un laboratorio ad hoc. Si può intervenire su qualsiasi tipo di server, di qualunque marca, da Ibm a Dell, passando per Hewlett Packard. Proprio Hewlett Packard (a cui di solito si fa riferimento con la sigla HP) è una delle case produttrici più prolifiche dal punto di vista dei server: la multinazionale americana, infatti, è un punto di riferimento nell'ambito enterprice in Italia (pur mirando soprattutto alla parte consumer, con i computer fissi, i notebook e le stampanti che costituiscono il vero core business dell'azienda).

Tra i punti di forza dei server di questo marchio vanno individuati i costi contenuti e l'affidabilità. Ma, come noto, anche i dispositivi più affidabili ogni tanto possono dare vita a dei problemi e proporre degli inconvenienti, andando incontro a imprevisti: imprevisti che, nei casi più gravi, possono portare - appunto - a una perdita dei dati, o comunque all'impossibilità di accedervi di nuovo. Ecco, pertanto, che si rivela indispensabile - in circostanze di questo tipo - il ricorso a centri ad hoc, che nel giro di breve tempo (non è possibile fornire una tempistica universale, ma in genere si va da un minimo di 24 ore a un massimo di 2 settimane) sono in grado di risolvere il problema e di mettere nuovamente a disposizione i dati che si pensavano "smarriti".

E ciò vale sia per i server Hp (che nella maggior parte dei casi montano sistemi Windows, da Windows 12 Server a Windows 2003 Server, passando per Windows 2003 Server), sia per i server degli altri marchi. L'esito positivo è garantito in circa il 97% dei casi, mentre la procedura che viene seguita è più o meno la solita: i clienti che fossero interessati a usufruire del servizio hanno, pertanto, la possibilità di richiedere un preventivo senza impegno e gratuito, tramite il quale conoscere tempi e tariffe dell'intervento e decidere, quindi, se vale la pena proseguire.

Ovviamente, affinché il preventivo venga fornito è essenziale che i tecnici del centro possano disporre direttamente del server o dei server da trattare, in modo tale che si riesca a individuare il tipo di problema che ha comportato la perdita dei dati: una sorta di diagnosi medica, quindi, dalla quale non si può prescindere e che è fondamentale per tutte le altre operazioni. Insomma, dai server della serie HP Integrity a quelli della serie HP ProLiant, tutti i dispositivi, di Hp e delle altre marche, possono essere sottoposti a un trattamento efficace e fruttuoso, nel giro di tempi solitamente brevi.


Blueconsultants.it è un blog italiano gratuito, REGISTRATI GRATUITAMENTE!