barre antitaccheggio
barre antitaccheggio

Cosa c'è da sapere sulle barre antitaccheggio

Il taccheggio nei negozi e le soluzioni proposte

Il taccheggio risulta essere uno dei problemi più importanti per gli esercenti di negozi, supermercati e grandi magazzini. Infatti per contrastare questo fenomeno ogni anno si spendono cifre davvero rilevanti. Ad esempio nel 2001 le spese per i sistemi antitaccheggio messe a punto dai rivenditori negli Stati Uniti hanno superato i 10 miliardi di dollari. Tuttavia si tratta di un costo imprescindibile in quanto questo fenomeno rappresenta la seconda fonte di perdita per i negozi. Il problema risulta essere veramente diffuso e le aziende specializzate nella produzione e nel commercio di questi elementi progettano sistemi innovativi da affiancare al personale di sicurezza e alle telecamere di sorveglianza. Si va dai distaccatori alle borse antitaccheggio, dai checkpoint di rilevazione ai contapersone. Tuttavia la soluzione più apprezzata e facilmente gestibile è rappresentata dalle barre antitaccheggio, che si caratterizzano per essere molto versatili e poco ingombranti. Infatti possono essere applicate sia ai prodotti di elettronica che ai capi di abbigliamento.

Che cosa sono le barre antitaccheggio

Le barre antitaccheggio si basano sull'applicazione di un'etichetta oppure di un adesivo sulla superficie dei prodotti o sui capi di vestiario. L'etichetta contiene un dispositivo elettronico passivo, cioè che non è alimentato, in grado di ricevere radiofrequenze. All'uscita del negozio oppure del centro commerciale si installa una postazione, composta da tre barre in fila e quella trasmittente viene posta al centro. Le altre due sono invece dispositivi riceventi. La barra trasmittente ha il compito di rilevare la presenza delle etichette antitaccheggio generando un campo di frequenza 8 Mhz oppure con valori simili altrettanto bassi. Il chip applicato ai prodotti e ai vestiti fa scattare l'allarme sonoro quando riceve le onde elettromagnetiche generate dall'antenna trasmittente. Perché ciò avvenga occorre che ci si trovi vicino al trasponder o al lettore di prossimità e che il prodotto non sia stato passato alla cassa.

Cosa tenere a mente

L'impiego delle barre antitaccheggio risulta essere una delle soluzioni più diffuse per affrontare questo fenomeno. Si basa su di un procedimento intuitivo e davvero semplice: per evitare di far suonare l'allarme è sufficiente far smagnetizzare l'articolo al momento del pagamento e scaricarlo dall'elenco dei prodotti venduti. Al tempo stesso questa forma di controllo elettronico può integrare diverse tipologie di dispositivi antitaccheggio. Diversi negozi di abbigliamento e accessori utilizzano le etichette per rendere i prodotti molto più difficili da rubare. Altre soluzioni abbinabili alle barre antitaccheggio risultano essere i comuni tag di plastica, che tuttavia si caratterizzano per essere un po' ingombranti e poco adatti agli articoli in tessuto oppure che devono essere provati all'interno dei camerini. In alcuni negozi vengono fornite anche speciali borse antitaccheggio: si tratta di accessori che permettono di evitare l'uso di altri contenitori per custodire gli articoli scelti fino al momento dell'acquisto. In questo modo si è sicuri che i ladri non tentino di nascondere i prodotti all'interno delle proprie borse per cercare di oltrepassare le barre antitaccheggio poste all'uscita del negozio.


Blueconsultants.it è un blog italiano gratuito, REGISTRATI GRATUITAMENTE!