Pompe di calore
Pompe di calore

Pompe di calore qualità e convenienza in un unico impianto

Durante il periodo invernale un impianto in pompa di calore assicura un risparmio economico considerevole sulle bollette del riscaldamento. Oltre al ritorno economico è assicurato anche un minor inquinamento ambientale evitando di utilizzare gas e gasolio a favore dell’aria, risorsa naturale che presenta un potenziale termico da sfruttare negli impianti in pompa di calore presenti nelle abitazioni. In che modo? Il calore contenuto naturalmente nell’aria viene utilizzato per produrre acqua calda sanitaria oppure per il sistema di riscaldamento in inverno e il sistema di raffreddamento durante l’estate.

L’impianto in pompe di calore: come funziona?

Un impianto di pompe di calore è costituito dalle seguenti componenti: compressore, valvola di espansione e due scambiatori di calore, ovvero evaporatore e condensatore. Come funziona una pompa di calore? Il funzionamento è molto semplice, basta tenere presente la modalità di funzionamento di un frigorifero ma all’inverso. È presente un ventilatore che spinge l’aria dall’esterno verso l’interno della pompa di calore. A questo punto vi è l’evaporatore che è collegato ad un impianto chiuso all’interno del quale è presente un fluido refrigerante capace di poter trasformare allo stato gassoso in presenza di temperature basse.

Questa trasformazione dal liquido al gassoso  avviene nel momento in cui l’aria entra in contatto con l’evaporatore. Il gas poi entra all’interno dell’evaporatore e, grazie al calore del processo di processo di compressione, il gas ritorna nello stato liquido. Il ciclo non è terminato in quanto il calore che si genera  si raccoglie grazie al condensatore dell’impianto in pompa di calore. La ripetizione di tutto il ciclo poi fa sì che vi è la raccolta di acqua calda nel bollitore in pompa di calore. L’acqua del bollitore in pompa di calore può essere destinata per uso sanitario e arrivare ad una temperatura che oscilla tra i 60°C e i 65°C; questo significa poter avere a disposizione sempre acqua calda.

L’importanza del bollitore nelle pompe di calore

Se si è ancora indecisi se installare o meno un impianto in pompa di calore nella propria abitazione, basta tenere in considerazione l’importanza che ricopre un bollitore in pompa di calore. Il suo ruolo è fondamentale se si cerca una posizione indipendente nella produzione di acqua calda ad un costo molto irrisorio. Il bollitore è molto ecologico e può essere installato sia all’interno di un’abitazione privata sia nei locali commerciali che servono ogni giorno un elevato numero di persone. Basti pensare che per ogni kWh consumato per alimentare le componenti dell’impianto, vengono generati 3kWh di energia pronta per essere consumata. Questa energia infatti potrà essere impiegata per uso proprio se si ha anche un impianto fotovoltaico che darà la possibilità di essere totalmente indipendenti nella produzione e consumo di energia elettrica per uso proprio.

È importante sapere che

Prima di affidarsi ad un’azienda specializzata per l’installazione delle pompe di calore è importante sapere e conoscere alcune informazioni che potranno aiutare nella decisione definitiva. Un impianto in pompa di calore efficiente deve avere una durata dai venti ai 25 anni di funzionamento. E per la manutenzione? Il processo di manutenzione di un impianto a pompa di calore dovrà essere affidato alla stessa ditta che si occuperà dell’installazione garantendo sempre assistenza, affidabilità, efficienza. Inoltre l’acquisto è incentivato dalle detrazioni fiscali proposte dalle leggi dello Stato e in media l’intera spesa dell’impianto è ammortizzata in circa quattro anni. Inoltre la spesa iniziale varia sulla base delle caratteristiche dell’impianto che si decide di installare. Il risparmio però è immediato! Fin dalla prima bolletta si può percepire l’abbattimento dei costi per un ritorno economico


Blueconsultants.it è un blog italiano gratuito, REGISTRATI GRATUITAMENTE!