coperture telescopiche per piscine
coperture telescopiche per piscine

Le coperture telescopiche per la piscina d’inverno

Le coperture telescopiche per la piscina sono un’idea semplice ma efficace per prolungare la stagione dei bagni in piscina.

La semplicità non è data dalla tecnologia e materiali utilizzati per progettarle e realizzarle, perché questi sono di alto livello, ma dall’intuizione di replicare per queste strutture il funzionamento di alcuni dispositivi meccanici costituiti da due o più tubi che s’inseriscono e scorrono l’uno nell’altro, ricordando appunto la forma e il movimento del telescopio.

L’efficacia invece è provata sul campo, o meglio sulla piscina …, le coperture telescopiche sono realmente in grado di creare attorno alla piscina un microclima tale da permettere la balneazione anche durante le stagioni più fredde.

La piscina all’aperto, rispetto alle piscine interne, è più piacevole e divertente, ma nelle stagioni intermedie, nei giorni di maltempo e sicuramente d’inverno, purtroppo è inutilizzabile. Se non vogliamo rinunciare al piacere dei tuffi all’aperto d’estate, ma allo stesso tempo vogliamo poter prolungare la stagione dei bagni, la copertura telescopica è la soluzione che fa per noi.

Cosa sono e come sono fatte le coperture telescopiche

Le coperture telescopiche sono strutture in alluminio con pannelli trasparenti che scorrono l’una nell’altra per aprirsi e richiudersi sulla piscina.

I montanti e le traverse della struttura in alluminio può essere di diversi colori, dal color legno a colori forti e vivaci fino ai colori più neutri. La copertura telescopica sarà un elemento importante, ben visibile, nel nostro giardino, dobbiamo quindi tener conto dell’impatto visivo, possiamo usare i colori per creare un contrasto o un’armonia oppure privilegiare la trasparenza scegliendo un colore tenue. Sta noi scegliere quale soluzione adottare a seconda del nostro gusto e dello stile della casa e del giardino.

I pannelli che formano le pareti laterali, la facciata, il fondo e il tetto sono normalmente in policarbonato o polietilene trasparente, materiali robusti e resistenti. Alcuni modelli offrono la possibilità di avere il tetto in policarbonato fumé o coibentato. La facciata può essere fissa o removibile e possono essere inserite in ogni lato porte e finestre scorrevoli per l’accesso e il ricambio dell’aria.

L’altezza dei montanti della struttura può variare da un metro fino più di due metri. A seconda del nostro obiettivo, sceglieremo una copertura bassa o una alta: solo per coprire la piscina basterà una copertura bassa, mentre se vogliamo creare un vero e proprio locale piscina, come una dependance o un prolungamento della nostra casa, sceglieremo una copertura alta.

Le coperture telescopiche si installano facilmente, diversi modelli non necessitano neppure di binari a terra ma scorrono agevolmente grazie a ruote in teflon. Per facilitare l’apertura e la chiusura è possibile motorizzare il movimento e se la posizione della piscina lo consente, possiamo far montare la copertura a ridosso di un muro dove verrà raccolta quando viene chiusa, opzione questa ottimale, ma necessita appunto che ci sia una costruzione alle spalle o di lato alla piscina con un muro disponibile.

I vantaggi

La copertura telescopica somma ai vantaggi tipici delle coperture, principalmente la protezione dell’acqua dagli inquinanti esterni e la riduzione dell’evaporazione e dispersione di calore, quello dell’effetto serra che influisce sia sulla temperatura dell’acqua sia su quella dell’aria. Con l’integrazione di un sistema di riscaldamento dell’acqua, ad esempio una pompa di calore, si può arrivare ad usare la piscina per tutto l’arco dell’anno.

Inoltre le coperture telescopiche, grazie all’evoluzione degli studi sul design, arricchiscono la piscina anche dal punto di vista estetico perché estendono nello spazio la percezione di bellezza e benessere della piscina.


Blueconsultants.it è un blog italiano gratuito, REGISTRATI GRATUITAMENTE!