Corso di cucina
Corso di cucina

Corso di cucina per peccati di gola!

Diventare uno chef dev' essere prima di tutto una vocazione, una passione: non ci si può improvvisare grandi esperti e maestri di cucina, occorre tanta fatica e tanto studio e, spesso, non è nemmeno sufficiente. L'amore per la cucina e per il cibo in ogni sua forma è imprescindibile per diventare uno chef affermato e conquistare il proprio posto nel gotha dalla cucina mondiale ma anche, semplicemente, per sentirsi realizzati come professionisti e come esperti.

Lo studio è alla base del percorso professionale per diventare uno chef di fama: acquisire le nozioni principali relative a tutto quello che concerne il mondo dei fornelli, con annessi e connessi, è indispensabile per avere la perfetta cognizione delle proprie azioni quando si lavora in cucina, nella preparazione dei cibi che devono poi essere serviti ai clienti.

Proprio in quest' ottica lavora la Scuola e Accademia Master della Cucina Italia, una struttura d'eccellenza nel panorama formativo dei nuovi professionisti della cucina, che forma e prepara gli chef di domani nel migliore dei modi. La struttura si trova a Vicenza, una delle città più affascinanti del nostro Paese, culla di una delle tradizioni culinarie più interessanti, nonché città d'arte di fama mondiale. É in questa cornice privilegiata che si svolge il corso di cucina più ambito da coloro che vogliono entrare a pieno titolo nel mondo della cucina, avendo alle spalle una preparazione altamente professionale, eseguita con professionisti di primo livello del settore.

Nelle strutte della Scuola e Accademia Master della Cucina Italiana insegnano alcune delle eccellenze nostrane, che hanno contribuito alla diffusione della tradizione culinaria italiana nel mondo e che adesso desiderano trasmettere le loro conoscenze alle nuove leve, desiderose di apprendere i trucchi del mestiere. Il corso di cucina professionale si articola in diversi insegnamenti, ciascuno dei quali è volto all'acquisizione di specifiche competenze in materia di cucina e preparazione degli alimenti: chi non è avvezzo al settore, infatti, è spesso convinto del fatto che un bravo chef sia quello che è capace di cucinare bene un determinato piatto. In realtà, la verità delle cose è molto diversa e mette le radici in una conoscenza approfondita di ogni materia prima che viene utilizzata per la preparazione di un determinato piatto.

Nel corso di cucina che si tiene nella struttura di Vicenza, infatti, sono numerosi gli insegnamenti teorici relativi all'approfondimento delle caratteristiche fisiche e chimiche degli alimenti, per esempio, che rappresentano un elemento di studio fondamentale nell'ottica del Master della Cucina Italiana. Si tratta di un insegnamento per lo più teorico, così come quello relativo alla nutrizione e all'igiene, ma è importante per porre le basi nella preparazione di uno chef competente che abbia conoscenze approfondite complete per svolgere al meglio il suo lavoro. Ovviamente, non mancano i corsi più specifici all'interno del Master della Cucina Italiana, quelli relativi alla Pasticceria d'Autore e alla Cucina d'Autore, che rappresentano forse la vera spina dorsale di tutto il corso di cucina.

Questi sono gli insegnamenti specifici per la professionalizzazione, tenuti dai massimi esponenti italiani e internazionali. I docenti ordinari, infatti, sono degli esperti conoscitori della materia, che alternano le lezioni pratiche a quelle teoriche. Non mancano, inoltre, lezioni supplementari, tenute da chef che periodicamente tengono dei corsi temporanei all'interno della scuola, per approfondire alcuni aspetti alcune specificità della professione. Le lezioni pratiche vengono tenute all'interno dei laboratori della scuola, dove vengono fedelmente riprodotte le cucine di un vero ristorante, in modo tale da iniziare a dare agli studenti la percezione di ciò che significa operare all'interno di una cucina reale. Non basta la bravura e la competenza, in questo corso di cucina gli studenti devono dimostrare di avere anche i nervi saldi e il temperamento adatto per sopportare l'enorme pressione che grava sullo chef in cucina durante il servizio operativo.

Occorre una grande predisposizione al sacrificio e un'innata passione per questo lavoro e durante le simulazioni che, periodicamente, si tengono durante il corso di cucina del Master della Cucina Italiana, i partecipanti ai corsi possono immergersi completamente nell'atmosfera vibrante di un vero ristorante. A questi corsi, inoltre, vengono affiancati altri insegnamenti specifici dell'arte culinaria, come la storia e la cultura dell'arte culinaria, l'analisi sensoriale, la zootecnica, l'agraria e l'ittica, elementi di arte ed estetica e le contaminazioni culturali nella cucina moderna. Si tratta di insegnamenti teorici e generali che caratterizzano il corso di cucina in questione per essere uno dei più completi e approfonditi, anche perché sono stati recentemente inseriti ulteriori insegnamenti che comprendono maggiormente la sfera manageriale della professione.

Lo chef moderno, infatti, non deve dedicarsi esclusivamente alla gestione della cucina intesa come preparazione degli ordini, ma deve avere una connotazione multi-tasking, deve essere il manager e il gestore del suo comparto. Per questo motivo, quindi, accanto agli insegnamenti di settore e specializzanti, il Master della Cucina Italiana prevede anche lezioni approfondite su Comunicazione e Social Media, team building, food cost e management aziendale.

Sapere come gestire le risorse di una cucina, intese dal punto di vista umano ed economico, essere in grado di costruire una squadra affiatata e perfettamente integrata, oltre che avere le competenze adeguate per ottimizzare costi e risorse senza inficiare nella qualità del servizio, è un'abilità importantissima per gli chef del futuro, che devono diventare manager di se stessi e del loro settore operativo, inteso come compartimento autonomo nella gestione di un servizio ricettivo.


Blueconsultants.it è un blog italiano gratuito, REGISTRATI GRATUITAMENTE!