Inaugurazione Expo
Inaugurazione Expo

Inaugurazione Expo a due facce: successo di pubblico e scontri nel centro a Milano

Si fa il bilancio di questo lungo ponte del primo maggio 2015 che sarà ricordato soprattutto per l'apertura di Expo 2015 di Milano. Lunghe file all'ingresso per via dei severi controlli stile aeroporto e poi affollamento soprattutto al Padiglione Italia. Gli organizzatori parlano di 200.000 visitatori per il primo giorno ma cifre ufficiali non sono state date (sarebbe stato interessante conoscere i dati esatti dell'affluenza). Vedremo come andrà nei prossimi giorni la vendita dei biglietti.

In centro era di scena un corteo NoExpo dei vari movimenti; come da copione si temevano scontri soprattutto per l'infiltrazione di"tute nere" e così è stato. Usciti dal corteo sono stati lasciati agire indisturbati e per un bel lasso di tempo hanno potuto distruggere vetrine e dare alle fiamme alcune auto. Le Forze dell'Ordine schierate non sono intervenute e questo, a detta del Ministro Alfano e delle più alte cariche ha risparmiato che avvenissero episodi simili a quelli del famigerato G8 di Genova.

Qualcuno ha fatto notare di come un certo effetto scenico di distruzione da parte delle "tute nere" fa un certo gioco verso l'opinione pubblica. Infatti, come recitava il Tg di La7 della sera "da oggi i movimenti NoExpo ne escono notevolmente penalizzati mentre nella gente è cresciuta una certa simpatia per l'Expo". Una cosa è certa: a rimetterci sono sempre i cittadini che si sono visti prima cementificare tutta l'area dell'Expo (area che ancora non ha una destinazione per il dopo Expo), ne pagano gli esorbitanti costi (grazie alle laute mazzette annesse) e ora si ritrovano il centro della loro città distrutta dalle contestazioni. Insomma cornuti e mazziati, come si dice in genere in questi casi.

La mattina dopo i milanesi si sono svegliati con le strade sporche, vetrine distrutte e qualcuno con la macchina bruciata. Di certo tenere un'auto a Milano in strada non è conveniente in questo periodo, specie quando è in programma una manifestazione con all'interno queste frange estremiste. Insomma da lunedì alcuni proprietari saranno costretti a rimboccarsi le maniche, contare i danni e cercare di procurarsi un'altra auto. Se non si è assicurati contro gli atti vandalici si può sperare nelle parole del sindaco Pisapia e del Governatore della Regione Maroni che hanno promesso dei risarcimenti per chi ha avuto dei danni dalla manifestazione.

Insomma che almeno questa volta i cittadini non ne abbiano un danno economico. Per trovare un'auto usata molto velocemente basterà andare su un sito di annunci come Bakeca.it e scegliere il modello desiderato. Di questi tempi non sono certo le occasioni di auto usate che mancano.


Blueconsultants.it è un blog italiano gratuito, REGISTRATI GRATUITAMENTE!