proprietà nutritive dei pistacchi
proprietà nutritive dei pistacchi

Le proprietà nutritive dei pistacchi

Non tutti sanno che il pistacchio è un alimento dalle notevoli proprietà nutritive, oltre che dotato di un’estrema e comprovata versatilità d’uso, infatti che sia sgusciato o lasciato intero esso viene utilizzato nei modi più svariati tra farine, paste, granelle per il condimento di primi piatti, come aperitivo da sgranocchiare, come panatura per la carne, oltre che per farcire dolce e creme pasticciere. Malgrado sia sconsigliato a chi ha problemi di diabete e ipertensione oltre per chi deve seguire diete a basso contenuto calorico, i pistacchi sono ricchi di vitamine (A, B1, B2, B3 e B6, vitamina C ed E) e minerali (potassio, fosforo, magnesio, calcio, ferro e rame), ma anche di grassi monoinsaturi che aiutano a regolare la quantità di colesterolo nel sangue.

Se le vitamine presenti favoriscono il corretto funzionamento del sistema nervoso centrale e periferico, coadiuvando l’assorbimento e il metabolismo dei vari nutrienti, e consentendo il corretto utilizzo di grassi e carboidrati, i sali minerali aiutano a mantenere forti ossa e denti, contribuendo all’equilibrio idrosalino dei fluidi corporei. Ma è la vitamina B6 contenuta nei pistacchi a fare miracoli dato che favorisce la produzione di emoglobina, la proteina che si occupa del trasporto di ossigeno attraverso il flusso sanguigno alle cellule. Senza dimenticare che le sostanze nutritive del pistacchio come gli isoflavoni e i polifenoli aiutano a ritardare il processo d’invecchiamento della pelle grazie alla presenza di una massiccia quantità di anti-ossidanti, oltre al loro utilizzo cosmetico consigliato per contrastare la secchezza e l’invecchiamento cutaneo.

Inoltre un recente studio ha dimostrato che i pistacchi non solo non fanno ingrassare, come si pensava precedentemente, ma possono aiutare a dimagrire, grazie al notevole potenziale di fibre con il loro potere saziante. Infine i pistacchi hanno un numero notevole di carotenoidi dei potenti antiossidanti che diminuiscono la degenerazione maculare legata all’età, che è la causa più accreditata ai danni visivi e alla cecità permanente.

Fonte: benessere


Blueconsultants.it è un blog italiano gratuito, REGISTRATI GRATUITAMENTE!