istruttore di guida
istruttore di guida

Autoscuola, come diventare istruttore di guida

Sono sempre di più i giovani italiani che decidono di accostarsi alla professione dell’istruttore di scuola guida per intraprendere un lavoro ricco di soddisfazioni sia umane che professionali. Diventare istruttore di guida, necessariamente attraverso un corso obbligatorio, vuol dire affrontare un percorso formativo molto articolato per acquisire tutte le conoscenze necessarie per intraprendere la professione. Serve una buona dose di impegno, tenacia e molta volontà.

Quali sono i requisiti per diventare istruttore di guida?

Gli aspiranti istruttori di scuola guida devono possedere tutta una serie di requisiti per poter intraprendere il percorso formativo che li condurrà a poter esercitare la professione. In particolare, l’aspirante istruttore di scuola guida dovrà aver raggiunto un’età non inferiore ai 21 anni, dovrà aver conseguito un diploma di maturità quinquennale e le patenti di categorie A, B, C+E e D. Inoltre, non dovrà essere stato dichiarato dalla Legge delinquente abituale, professionale o per tendenza e non dovrà essere stato sottoposto a misure amministrative di prevenzione oppure di sicurezza personale.

In cosa consiste l’esame per diventare istruttore di guida?

Oltre ai requisiti di carattere personale appena descritti, l’aspirante istruttore di scuola guida dovrà seguire un corso obbligatorio per poter poi sostenere l’esame finale di idoneità alla professione. Un esame che, lo puntualizziamo, è molto articolato e richiede una grande preparazione teorica e pratica. L’esame di idoneità viene, di norma, indetto dalla Provincia di competenza. In alcuni casi, ove la Provincia di competenza non abbia provveduto ad emanare alcun bando, l’aspirante istruttore di scuola guida potrà sostenere l’esame presso un’altra Provincia. L’esame vero e proprio si articola in tre prove: 1) nella prima prova critta, il candidato dovrà rispondere ad 80 domande a risposta multipla; 2) nella seconda prova orale, l’aspirante istruttore di scuola guida dovrà rispondere alle domande della commissione formulate sul programma ministeriale; 3) nella prova pratica, il candidato dovrà dimostrare alla commissione di essere in possesso delle capacità di istruzione alla guida. Dopo aver superato l’esame di idoneità, l’aspirante istruttore di scuola guida è tenuto a frequentare un corso di formazione periodica della durata di otto ore. Soltanto dopo aver completato questo ulteriore step formativo, potrà finalmente lavorare nell’autoscuola.


Blueconsultants.it è un blog italiano gratuito, REGISTRATI GRATUITAMENTE!