agopuntura
agopuntura

Agopuntura come medicina alternativa

Tecnica medica che negli ultimi anni sta raggiungendo un sempre maggiore interesse, l’agopuntura è un trattamento molto interessante, in grado di attuare diversi miglioramenti nell’equilibrio psicofisico dell’individuo: infatti, l’obiettivo primario di questa medicina alternativa consiste nel creare un flusso energetico attraverso tutti i canali energetici del corpo, effettuando – ove necessario – una azione di sblocco nelle zone del corpo che sono state “bloccate” per diversi motivi.

In quanto medicina alternativa, l’agopuntura non ha particolari controindicazioni: un paziente particolarmente ansioso potrebbe lasciarsi intimorire eccessivamente dalla presenza dell’ago, che rimanda a sensazioni di pericolo per il rischio di contrarre malattie infettive. In realtà, l’ago che viene utilizzato nell’agopuntura è assolutamente sterile ed oltretutto monouso: questo riduce, anzi, azzera del tutto le possibilità di contrarre infezioni, anche se naturalmente un po’ di attenzione soprattutto a chi ci si rivolge è d’obbligo.

Questo significa che poiché l’agopuntura è una medicina alternativa, sono in molti i sedicenti professionisti ed i ciarlatani che possono far credere di essere davvero professionisti del settore, mentre in realtà sono solo degli imbroglioni: naturalmente, quando si visita uno studio in cui viene effettuata l’agopuntura, si deve prestare attenzione a diverse cose, prima fra tutte la pulizia e l’igiene del posto. Naturalmente, anche una ricerca online può essere di aiuto: infatti, grazie ad Internet possiamo cercare informazioni sul professionista a cui pensiamo di affidare la nostra salute, e valutare, anche per mezzo di una approfondita ricerca di recensioni, se è il caso o meno di affidarci a lui.

Se ci affidiamo a professionisti seri e preparati in questo campo, non dovremo temere alcuna controindicazione né dovremo lasciarci prendere dal timore che gli aghi siano infetti e che possiamo prenderci una qualche malattia contagiosa o pericolosa.
Attenzione, però, una controindicazione nell’uso dell’agopuntura c’è, anche se è molto semplice, tuttavia esiste: infatti, chi ha paura degli aghi potrebbe non riuscire ad affrontare il trattamento con la corretta serenità e con il giusto equilibrio. Pertanto, l’agopuntura va fatta solo se si è davvero pronti a superare lo scoglio della sensazione di “essere punti in svariate parti del corpo”, e non è sicuramente adatta a quelle persone che scappano dalle punture e dagli aghi in generale.


Blueconsultants.it è un blog italiano gratuito, REGISTRATI GRATUITAMENTE!