veicolo elettrico
veicolo elettrico

Perchè conviene acquistare un mezzo elettrico

La tutela ambientale, come si può approfondire su wikipedia,  è  un argomento su cui si dibatte molto negli ultimi tempi. L'intenzione degli ecologisti è quella di rimediare al danno che è stato compiuto allo strato di ozono, per questa ragione viene promosso l'impiego di prodotti che rispettano l’ambiente, al posto di quelli che sono inquinanti. Stiamo assistendo a grandi cambiamenti dal  modo in cui fabbrichiamo i prodotti utilizzati in ambito alimentare, ai nostri abiti, alla  tipologia di mezzi che utilizziamo per la pulizia, alle nostre case e anche alle autovetture fabbricate, che risultano sempre più rispettose dell'ecosistema ambientale.

Per quanto concerne quest’ultimo fattore se volete acquistare un mezzo elettrico, ma non desiderate abbandonare la visione tipica di un mezzo convenzionale troviamo sul mercato svariati  modelli, che sono in grado di adattarsi alle vostre necessità. Quindi, nel caso in cui  non ve la sentite di rinunciare del tutto al vostro motore a benzina potrete anche scegliere un mezzo ibrido, che possiede oltre al motore elettrico anche un motore a combustione interna, che permette di passare alla benzina, quando la batteria si scarica.

Le macchine elettriche si differenziano da quelle tradizionali per il fatto che impiegano dei motori elettrici al posto dei motori a benzina o diesel. Questo tipo di mezzi è presente in commercio da molti anni, addirittura dall’inizio del diciannovesimo secolo. Tuttavia, questa innovazione venne subito abbandonata e ad essa fu preferita quella delle macchine a benzina o diesel, ma grazie ad una maggiore attenzione per l'ambiente, negli ultimi anni  è tornata alla ribalta.

Sul mercato disponiamo di svariate tipologie di mezzi elettrici come: furgoni, camion, motoagricole,  golf car, ecc.. che sono usate con successo in diversi campi (agricoltura, turismo, commercio,  industria, ecc..) come quelli che potete vedere in questo link. Questi mezzi garantiscono i benefici  della mobilità elettrica (risprmio economico, silenziosità, tutela ambientale, ecc..) con una efficienza non inferiore a quella dei veicoli convenzionali.

L'acquisto di questo tipo di mezzi comporta un investimento iniziale superiore rispetto a quello necessario per l'acquisto dei mezzi a combustione interna, tuttavia essi permettono di risparmiare in maniera considerevole sul lungo periodo. Se prendiamo in considerazione l'aumento dei prezzi della benzina  negli ultimi anni, è facile comprendere perché si dovrebbe abbandonare la mobilità tradizionale.

Inoltre, prendere consapevolezza dei benefici dei mezzi elettrici ci consente di essere più inclini all’acquisto di questo tipo di veicoli. L'aspetto più importante da conoscere sulle macchine elettriche è che i costi per la ricarica ricorrendo per esempio all'utilizzo di una rete per uso domestico, anche se determinano un incremento delle spese per la bolletta elettrica consentono un notevole risparmio in confronto al pieno di benzina di un veicolo comune. Difatti, per un veicolo convenzionale si dovrà spendere circa 2 euro per ogni litro di benzina, invece per effettuare la ricarica completa delle batterie di una macchina elettrica saranno necessari circa 1,5 euro di elettricità. Si tratta di  un evidente vantaggio della mobilità sostenibile. 

Sussistono anche degli svantaggi che riguardano  la mobilità elettrica, ma valutandole nella loro interezza  le macchine elettriche sono sicuramente un’alternativa ideale alle comuni macchine a combustione interna. Se ad esempio fate un pieno di benzina presso un distributore impiegherete pochi minuti, mentre per ricaricare una vettura elettrica dovrete impiegare diverse ore. Si tratta di una situazione che non rappresenta un problema quando si effettua una ricarica notturna, mentre potrebbe esserlo quando si effettua una ricarica durante le ore di lavoro. Inoltre, le vetture elettriche posseggono un’autonomia ancora scarsa, che non supera i 100-150 chilometri. Pertanto,  se si deve compiere un viaggio lungo, si deve essere sicuri di non dover percorrere un tragitto che sia superiore ai 100-150 chilometri oppure  si ci dovrà assicurare di avere a disposizione di  una infrasttruttura di ricarica lungo la strada.  Quindi, se di solito percorrete distanze considerevoli una macchina elettrica non è quella che può riispondere alle vostre necessità. Comunque, raramente un automobilista comune  ha l'esigenza di percorrere con frequenza  tragitti così lunghi.

Svariati sono anche gli incentivi promulgati dal governo a favore delle macchine elettriche, come potete leggere in questo articolo del corriere della sera.

Un altro aspetto che non dovete dimenticare concerne la ricerca di una assicurazione idonea alle vostre esigenze. Essa di solito sarà più conveniente in confronto a quella dei mezzi a benzina.

Quindi,  quando si decide ci acquistare una vettura elettrica i fattori  positivi superano quelli negativi. Grazie ai benefici dell'assenza di emissioni di gas nocive, ai tempi di accelerazione molto rapidi e alla mancanza di manutenzione, questi veicoli sono sicuramente un'alternativa vantaggiosa a quelli tradizionali, nonostante i prezzi di acquisto siano superiori. 


Blueconsultants.it è un blog italiano gratuito, REGISTRATI GRATUITAMENTE!