curare la cataratta
curare la cataratta

Che cos’è la cataratta e come viene curata

Sempre più spesso si sente parlare di “cataratta” ma in pochi forse sanno realmente di cosa si tratta. La cataratta rappresenta una progressiva opacizzazione del cristallino, ovvero una sorta di lente biconvessa che ci consente di mettere a fuoco le immagini, come se fosse l’obiettivo di una macchina fotografica.

La cataratta impedisce la messa a fuoco delle immagini, limitando drasticamente la funzionalità degli occhi. Essa infatti determina una visione sfocata delle immagini ed una percezione alterata dei colori.

Ma da cosa dipende l’insorgere della cataratta?

Non si tratta di una malattia contagiosa e neppure di una conseguenza dovuta all’affaticamento degli occhi. La cataratta può insorgere in alcuni soggetti piuttosto che in altri, in seguito ad affezioni acquisite del metabolismo e difetti congeniti rari, ma il più delle volte insorge semplicemente con l’avanzare dell’età.

Si tratta infatti di una delle cosiddette malattie senili, le quali si manifestano specialmente dopo i sessant’anni. Basti pensare che oltre i sessantacinque anni di età, circa la metà della popolazione sviluppa un problema del genere e dai settantacinque anni in su, la percentuale sale addirittura al 90%. Essa si sviluppa lentamente e spesso senza causare sensazioni spiacevoli, fino a quando non si manifestano vere e proprie difficoltà visive.

Come si cura la cataratta?

La cataratta viene curata mediante intervento chirurgico e, come ci spiegano gli oculisti più esperti, le innovazioni tecnologiche hanno portato alla nascita di interventi sempre più brevi e con il minimo disagio per il paziente.

L’operazione dura poco, in genere dai dieci ai venti minuti, ed è totalmente indolore. E’ possibile tornare alle normali attività già il giorno seguente e per l’intervento vengono usate delle gocce di anestetico, senza il bisogno di mettere dei punti.

Viene fatta una piccola incisione corneale e attraverso uno strumento ad ultrasuoni, si va a frantumare il cristallino opaco aspirandolo. Dopodiché viene inserita una lente intraoculare e posizionata in maniera permanente all’interno dell’occhio.

Quando bisogna operare la cataratta?

Se si effettuano dei controlli periodici dall’oculista è possibile curare il problema prima che il peggioramento della vista diventi significativo. E’ importante non sottovalutare il problema, soprattutto quando le difficoltà visive ci impediscono di guidare e lavorare in maniera serena.


Blueconsultants.it è un blog italiano gratuito, REGISTRATI GRATUITAMENTE!